Cos'è ChatGPT e come funziona

calendario 23 Agosto 2023
orologioTempo di lettura: 5 minuti
black Anna
icona app chat GTP
Indice dei contenuti

Cos'è ChatGPT?

ChatGPT è modello di linguaggio basato su trasformatori pre-addestrati. È stato sviluppato da OpenAI, società fondata a San Francisco nel 2015 da Sam Altman, Elon Musk, Greg Brockman, Ilya Sutskever e Wojciech Zaremba.  

Si tratta di un prototipo di chatbot fondato su tipo un’intelligenza artificiale generativa, addestrato e progettato per tenere conversazioni naturali. Studia contenuti e restituisce risultati testuali, ma non va confuso con un motore di ricerca (motivo per cui non potrà mai sostituirsi a Google, come tanti erroneamente affermano), per quanto possa comunque fornirci informazioni su determinati argomenti. 

La domanda, allora, sorge spontanei: i testi che genera sono davvero originali? Diciamo di sì, anche se si tratta pur sempre di un “puzzle” di contenuti presi online e rielaborati. Esistono infatti altri tool di AI come “Detected GPT” che sono in grado di verificare se un contenuto è stato generato o meno da uno strumento di intelligenza artificiale. Tanti temono che, un giorno, Google, possa penalizzare questi testi attribuendo un rating inferiori rispetto a quelli originali, ma ad oggi non ci sono assolutamente evidenze per affermarlo. E poi, dopo l'avvento di Google Bard in Italia, si aprono ancora nuovi scenari nel rapporto tra Google e gli strumenti di Intelligenza Artificiale, che potrebbero portare a esiti imprevidebili. 

A cosa serve ChatGPT? 5 modi per usarlo gratis

ChatGPT funziona come un vero e proprio assistente editoriale virtuale, a cui fare domande e a cui chiedere aiuto in varie attività; è importante, però, dargli indicazioni chiare su ciò che vogliamo e sul tipo di output che abbiamo in mente, per avere risposte accurate. Se ad esempio vogliamo scrivere un articolo su un certo argomento dobbiamo descrivergli bene che tipo di tematica vogliamo trattare, quando vogliamo che sia lungo e così via, fornendo più dettagli possibile. 

Per usarlo gratuitamente, basta creare il proprio account nella pagina del sito ufficiale (ci si registra in pochi e semplici step) e si può subito iniziare a sfruttare tutte le sue molteplici funzioni:  

  • 1. Genera testi coerenti e ben scritti in un'ampia gamma di stili, argomenti e lingue 

Utile per sviluppare le nostre idee e stimolare la creatività. Può darci una mano nella stesura di qualsivoglia contenuto, a partire da un biglietto di auguri (per il compleanno o addirittura frasi o idee romantiche per San Valentino) fino ad arrivare a un articolo o a una tesina.  

  • 2. Analizza problemi, genera soluzioni e risponde alle domande 

Possiamo chiedergli informazioni anche su tematiche o argomenti che non conosciamo ma che vorremmo approfondire. Può essere utile anche per gli studenti, se usato in modo coscienzioso, come supporto nella ricerca.

  • 3. Genera post e messaggi creativi per i social media 

Ottimo alleato per sviluppare le nostre idee o trovare altre soluzioni testuali più creative. Sappiamo che sui social è importante produrre contenuti con una certa frequenza e, in questo, ChatGPT  può darci un grande supporto.

  • 4. Fornendogli dati e istruzioni, crea report, scrive e-mail e altri contenuti per aiutarci nelle attività di tutti i giorni  

Come ogni assistente che si rispetti, ChatGPT può sollevarci da compiti noiosi o ripetitivi. È possibile, infatti, generare automaticamente semplici codici o inviare email di routine, scrivere il testo di una pubblicità oppure creare report standardizzati. Basta utilizzare un template parametrico e definire un’istruzione inserendo tutti i valori necessari a generare un risultato soddisfacente. Per generare automaticamente un'email, ad esempio, dovremo inserire valori come destinatario, tono e contenuto del messaggio. 

  • 5. Analizza grandi set di dati e da essi estrae informazioni  

È possibile, infatti, allegare dei file contenenti una grande quantità di dati di qualsiasi genere, e ChatGPT farà l’estrazione al nostro posto. È come avere un “Data Analyst” al nostro fianco, poiché può creare anche grafici e statistiche visive che aiutano a comprendere al meglio l’analisi, mettendo anche un sommario. Un limite, però, ad oggi è che talvolta l’estrazione del dato non è accuratissima ed è sempre meglio fare una verifica. 

Come funziona ChatGPT?

ChatGPT impara dalle nostre domande e dalle informazioni che gli forniamo.  

Il suo processo di apprendimento è molto simile a quello umano. Anche noi impariamo perché siamo esposti continuamente a input per produrre output, come leggere una parola, sentirne la pronuncia e poi riprodurla.  

Prima di poter rispondere alle domande degli utenti, ChatGPT è infatti sottoposto a un intenso processo di addestramento. Vengono utilizzati enormi dataset di testi provenienti da fonti varie come libri, articoli, pagine web e altro ancora. Durante l'addestramento, il modello impara a comprendere la struttura e il significato del linguaggio umano, non solo a livello di parole singole, ma anche di contesto e coerenza. Dopo aver fornito un input, ChatGPT sfrutta la sua vasta conoscenza linguistica e cerca di dare una risposta coerente e il più esaustiva possibile. Può anche fare lui stesso domande per avere ulteriori informazioni o chiarimenti. 

A differenza di altri sistemi di intelligenza artificiale progettati per eseguire attività specifiche, come riconoscere oggetti nelle immagini o giocare a scacchi, ChatGPT è progettato proprio per comprendere e generare qualsiasi testo in qualsiasi lingua, perché viene addestrato, come dicevamo, su un ampio set di dati testuali. Ciò gli consente di apprendere un'ampia gamma di modelli e relazioni nel testo, così da poter generare contenuti simile al testo su cui è stato istruito

persone in ufficio al pc che usano chat GTP

ChatGPT è in continua evoluzione, ecco 7 plugin per avere il massimo dal tuo assistente editoriale 

  1. Show Me Diagrams: ti permette di creare ed editare diagrammi direttamente in chat  
  2. AskYourPDF: ti permette di inserire un collegamento Pdf e chiedere a ChatGPT di scansionare il documento per estrarre le informazioni chiave 
  3. WebPilot: basta inserire un Url (o un elenco di Url) con cui interagire e ChatGPT estrae le informazioni dalle pagine web corrispondenti. Utile, ad esempio, per creare articoli o testi lunghi 
  4. Video Insight: permette di interagire con piattaforme di video online come Daily Motion e Youtube 
  5. Expedia e Kayak: utile supporto per organizzare il viaggio dei nostri sogni. Basta fornirgli le istruzioni e ci proporrà una serie di soluzioni  
  6. Zapier: ti permette di interagire con più di 500 app come Google Sheets, Trello, Gmail, HubSpot, Salesforce e così via
  7. Speak: un e vero proprio tutor linguistico che ti aiuta a imparare nuove lingue.  

Vantaggi e svantaggi di ChatGPT

“L’intelligenza artificiale ci ruberà il lavoro?”. La risposta è: dipende da che uso se ne fa. Sicuramente alcune mansioni puramente editoriali o fortemente schematiche, potrebbero essere impattate, ma alla fine niente potrà mai sostituirsi alla mente umana. Il vantaggio più grande è che può davvero diventare di supporto in molte attività giornaliere come quelle viste nei paragrafi precedenti, alleggerendoci da compiti ripetitivi e facendoci guadagnare tempo. 

Nonostante le sue enormi potenzialità, ChatGPT presenta però alcune problematiche. Uno dei limiti principali è l’inesattezza della comprensione del contesto. GPT viene addestrato, dicevamo, su un ampio set di dati di testo generato dall'uomo, ma non può cogliere il contesto reale e, in più, non è ancora in grado di svolgere compiti che richiedano il famoso “buon senso”. Si tratta comunque di punti su cui i ricercatori stanno lavorando e, ad oggi, non sappiamo ancora come evolverà in futuro. 

Inoltre, potrebbe mostrare una certa tendenza a produrre risposte ambigue o a fornire informazioni non verificate. Pertanto, è fondamentale supervisionare e valutare attentamente i contenuti generati da ChatGPT per garantirne l’esattezza. Questo permette anche di mantenere un pensiero critico e di non perdere la nostra capacità decisionale.

Infine, come con qualsiasi tecnologia che presenta un grande potenziale, i modelli di intelligenza artificiale come ChatGPT potrebbero essere usati in modo improprio da persone malintenzionate per scopi loschi come la diffusione di disinformazione o l'esecuzione di attacchi informatici. Non a caso il Garante privacy aveva rilevato la mancanza di una informativa agli utenti e a tutti gli interessati i cui dati vengono raccolti da OpenAI, ma soprattutto l'assenza di una base giuridica che giustifichi la raccolta e la conservazione massiccia di dati personali, allo scopo di “addestrare” gli algoritmi sottesi al funzionamento della piattaforma.

Come peraltro testimoniato dalle verifiche effettuate, le informazioni fornite da ChatGPT non sempre corrispondono al dato reale, determinando quindi un trattamento di dati personali inesatto.

 

Scopri il potenziale di chatGTP con una rete Internet stabile e veloce. Passa a EOLO! Verifica la copertura
curiosità curiosità
donne e internet, ragazze che lavorano nel mondo tech
Scopri di più
curiosità curiosità
navigare su internet in modo sostenibile
Scopri di più
curiosità curiosità
ragazza che canta le canzoni di Sanremo
Scopri di più
curiosità curiosità
San Valentino Tech
Scopri di più
Serve aiuto? Serve aiuto?

Serve aiuto?

Serve aiuto?