Come scegliere il ripetitore Wi-Fi giusto per te: guida all’acquisto

calendario 02 Novembre 2023
orologioTempo di lettura: 5 minuti
black Anna
uomo al pc che naviga su Internet con ripetitore wifi EOLO
Indice dei contenuti

Come scegliere un ripetitore Wi-Fi

Supponiamo che la tua copertura WiFi non sia così veloce o affidabile come vorresti in tutta la casa. Sono tutti stufi di avere problemi connessione: tuo figlio si lamenta di non riuscire a giocare in cloud, tua figlia vorrebbe evitare rallentamenti nello streaming perché sta guardando il finale di stagione della sua serie preferita e tua suocera non riesce a chiamare i nipoti all’esterno in videochiamata. Insomma, un vero disastro! Ma se ti dicessi che la soluzione è più semplice del previsto e che potrete navigare tutti felici e contenti? Ti basta amplificare il segnale in tutta la casa con un ripetitore Wi-Fi

Un amplificatore Wi-Fi o un estensore di rete wireless è una soluzione comoda per aumentare il segnale Wi-Fi in diverse aree della casa e raggiungere eventuali zone escluse della copertura. Ma come scegliere il miglior ripetitore Wi-Fi per le tue esigenze? In questa guida esploreremo i fattori chiave da considerare. 

Cos’è un ripetitore Wi-Fi e come funziona?

Prima di immergersi nella scelta del ripetitore Wi-Fi ideale, è importante comprendere come funzionano. Un ripetitore Wi-Fi, noto anche come extender o range extender, amplifica il segnale del tuo router esistente, estendendo così la copertura della rete. Questo significa che è fondamentale posizionarlo strategicamente per ottenere le performance migliori.  

Dal punto di vista prettamente tecnico, i ripetitori wireless si collegano a un router come un qualsiasi dispositivo wireless e a loro volta “ripetono la rete”, con possibilità di ripeterla tale e quale, ovvero con il medesimo SSID e password, oppure con un differente SSID. L’opzione più utilizzata, chiaramente, è la duplicazione integrale, in modo che il dispositivo possa collegarsi ovunque mantenendo inalterati i dati di accesso alla rete. 

I ripetitori Wi- Fi sono sicuri?

l repeater funziona sullo stesso segnale e ha gli stessi livelli di sicurezza dei router Wi-Fi tradizionali che utilizzano WAP, WPA2, WPA3 e altri protocolli di sicurezza standard. Se la tua rete è sicura, anche il tuo ripetitore è protetto e non sono necessarie ulteriori misure.

Miglior ripetitore Wi-Fi potente e giusto per te: 10 caratteristiche da considerare

ragazza con tablet che naviga su Internet in ogni stanza grazie al ripetitore wifi EOLO
  • 1. Copertura  

Il primo passo per scegliere il tuo ripetitore Wi-Fi è determinare l'area che desideri coprire. Misura la distanza tra il tuo router e la zona con problemi di connessione e assicurati che il ripetitore possa coprire questa distanza, senza compromettere la qualità del segnale. 

Estendendo il raggio di copertura, il tuo amplificatore va a risolvere il problema di eventuali “punti morti” della rete in casa. 

  • 2. Velocità 

Un buon ripetitore Wi-Fi “velocizza” la tua rete. Anche se la connessione potrebbe non essere completamente interrotta, se hai una casa piuttosto ampia disposta più piani, potresti riscontrare dei rallentamenti in alcuni punti, in genere quelli più lontani dal router. In casi come questo, ripetitore Wi-Fi potrebbe essere d’aiuto, potenziando il segnale Wi-Fi e risolvendo il problema della connessione lenta. 

Cerchi internet veloce? Scopri l’offerta EOLO più per casa tua 

  • 3. Standard di connessione  

I ripetitori Wi-Fi supportano praticamente tutti gli standard più comuni come, come 802.11n, 802.11ac e 802.11ax. In ogni caso, assicurati che il tuo ripetitore sia compatibile con lo standard del tuo router principale per massimizzare la velocità e la stabilità della connessione. Oggi si sta diffondendo il protocollo Wi-Fi 6 che, a fronte di una spesa leggermente più alta, consente velocità di trasmissione maggiori e, soprattutto, supporta un maggior numero di dispositivi sulla stessa rete Wi-Fi. Questo aspetto è molto importante perché nelle case di oggi il numero di dispositivi connessi è in continua crescita e la rete Wi-Fi rischia rapidamente di “intasarsi”, peggiorando la stabilità del segnale e, di conseguenza, le prestazioni.  

Se hai un router Wi-Fi 6, cerca un ripetitore compatibile con lo standard 802.11ax, ma se il tuo router non dovesse supportare un certo standard, non temere: il ripetitore wireless funzionerà comunque con il router in uso e “potenzierà” la tua rete.   

  • 4. Posizione 

Oltre ad avere nei paraggi una presa di corrente in cui attaccare il nostro extender, è importante capire dove abbiamo necessità che il ripetitore trasmetta il segnale da un punto all’altro, nella zona in cui appunto c’è bisogno di “amplificare” la rete. Lo dice il nome stesso: un ripetitore Wi-Fi ripete e amplifica il segnale che legge in quel punto, per questo è bene metterlo in una zona dove le prestazioni del Wi-Fi siano buone (non più basse del 50% delle performance massime), in modo che quando va a “estendere il segnale” la qualità di ciò che amplifica è alta. Ti consiglio di fare un po’ di prove all’interno della casa in termini di velocità e copertura, ricorda che le pareti e altri ostacoli possono influenzare la performance. 

  • 5. Presenza di porte Ethernet 

Per un utilizzo standard, non serve collegare il ripetitore a porte Ethernet ma, se hai dispositivi che richiedono una connessione cablata come console di gioco o smart TV, la presenza di porte Ethernet integrate può essere una buona soluzione poiché potrai di collegare direttamente i tuoi device e avere una connessione più veloce e stabile. 

  • 6. Prezzo del ripetitore Wi-Fi 

Sul mercato la scelta è molto varia e tutto dipende dalle tue esigenze. Si può passare da poche decine di euro fino a diverse centinaia. Il mio consiglio è di scegliere sempre un prodotto che duri nel tempo, con un buon rapporto qualità-prezzo. 

  • 7. Configurazione e connessione semplice  

In genere, configurare e connettere un ripetitore Wi-Fi è un procedimento molto semplice. Ti basta: 

- Collegarlo alla presa di corrente 
- Premere il pulsante WPS situato sul tuo router. Dopo alcuni secondi, vedrai tutte le luci di entrambi i dispositivi diventare di color verde.  

Ci tengo comunque a precisare che, in realtà, è possibile collegare i ripetitori in due modi differenti: Wi-Fi oppure LAN 

Wi-Fi 

Per configurare il ripetitore con segnale wireless, in genere basta stabilire la connessione premendo sull’apposito pulsante (solitamente con la dicitura PAIRING) e successivamente schiacciare il tasto WSP sul router. 

LAN 

Nel caso in cui volessi connettere il ripetitore via LAN, ti basterà collegare ripetitore e router tramite l’apposito cavo. 

  • 8. Aggiornamenti del firmware 

Assicurati di mantenere il firmware del tuo ripetitore sempre aggiornato. Quasi tutti i migliori amplificatori Wi-Fi prevedono aggiornamenti ricorrenti, che possono andare a correggere eventuali bug, aumentare la stabilità e la sicurezza della tua rete. 

Come scegliere un ripetitore di segnale Wi-Fi a lunga distanza

 

  • 9. Larghezza di banda  

Se vuoi estendere al massimo il tuo segnale, valuta la possibilità di acquistare un ripetitore Wi-Fi dual band. 

Si tratta di un dispositivo progettato per estendere la copertura di una rete Wi-Fi esistente, supportando sia la banda Wi-Fi a 2,4 GHz che quella a 5 GHz. Queste bande si riferiscono alle frequenze utilizzate per le connessioni Wi-Fi, e ognuna ha le proprie caratteristiche e vantaggi in termini di performance e copertura. 

Un ripetitore Wi-Fi dual band, dicevamo, è in grado di operare su entrambe queste bande. Ciò significa che può rilevare il segnale Wi-Fi esistente sulla banda a 2,4 GHz e sulla banda a 5 GHz e irradiare entrambi i segnali, estendendo così la copertura della rete Wi-Fi.  

In commercio esistono diversi modelli di ripetitore Wi-Fi, per questo è importante acquistare il dispositivo più adatto alle proprie esigenze, assicurandosi che sia un apparecchio compatibile con le caratteristiche tecniche della connessione internet presente in casa o in ufficio. Innanzitutto, è essenziale verificare le bande della rete, in quanto a differenza di quella a 2,4 GHz sempre supportata non vale lo stesso per la banda a 5 GHz. 

Naturalmente i dispositivi utilizzati devono essere anch’essi dual band, come smartphone, pc e tablet, altrimenti non è possibile impostare la banda a 5 GHz. Un altro aspetto da valutare è il tipo di connessione wireless supportata dal range extender. In questo caso lo standard più comune e utilizzato è quello Wi-Fi 802.11.n, in grado di sostenere una rete con una velocità fino a 450 Mbps. 

Rimanendo in tema di ripetitori di fascia alta, altra caratteristica tipica è il supporto MU-MIMO: si tratta di una tecnologia che sfrutta la banda di frequenza a 5 GHz e permette al router o al range extender di comunicare con un numero massimo di quattro dispositivi contemporaneamente. Per sfruttare la tecnologia MU-MIMO, occorre che anche i device di destinazione (computer, smartphone, tablet ecc.) siano predisposti al suo utilizzo. 

  • 10. Numero di ripetitori Wi-Fi necessari  

Se devi coprire uno spazio molto ampio, potresti inoltre valutare la presenza di più ripetitori Wi-Fi. Ecco i miei consigli: 

1 Ripetitore Wi-Fi è raccomandato per spazi ampi, disposti su un piano unico; 

2 Ripetitori Wi-Fi sono suggeriti per spazi disposti su due piani. 

Ripetitore Wi-Fi potente da interno: ripetitore Wi-Fi Mesh e ripetitore Wi-Fi Fritz

Ripetitore Wi-Fi AVM

Come ulteriore punto di attenzione per l’acquisto di un ripetitore Wi-Fi, voglio raccontarti le caratteristiche principali di due tra i più noti: il ripetitore Wi-Fi Mesh e il ripetitore Fritz.  

Per spiegarlo in modo semplice, un ripetitore Wi-Fi Mesh fa parte di un sistema di rete mesh più ampio e offre una copertura uniforme e altre funzionalità avanzate, un ripetitore Wi-Fi Fritz è specificamente progettato per estendere la rete Wi-Fi di un router FritzBox esistente e offre una configurazione semplificata per gli utenti Fritz. La scelta tra i due dipenderà dalle esigenze specifiche dell'utente e dalla compatibilità con l'infrastruttura di rete esistente. Vediamoli nel dettaglio. 

compatibilità con l'infrastruttura di rete esistente. Vediamoli nel dettaglio. 

Ripetitore Wi-Fi Mesh 

Fa parte di un sistema di rete mesh, rete wireless che comprende più punti di accesso distribuiti in tutta la casa o l'ufficio. Questi punti di accesso (o nodi) lavorano insieme per creare una rete senza soluzione di continuità, in cui i dispositivi possono connettersi automaticamente al nodo più forte o più vicino. I ripetitori Wi-Fi mesh creano una rete mesh tra loro stessi, gestendo correttamente il carico di dati e lo spostamento dei dispositivi, in modo da mantenere alta la qualità di connessione.  

Se vuoi saperne di più sulla rete Wi-Fi Mesh, ne parlo in questo articolo dedicato.

Ripetitore Wi-Fi Fritz 

Fritz è una marca che produce vari dispositivi per le reti domestiche, tra cui router e ripetitori Wi-Fi. Un ripetitore Wi-Fi Fritz è un dispositivo specifico progettato per estendere la copertura della rete Wi-Fi esistente. Questi ripetitori sono spesso progettati per funzionare in sinergia con i router FritzBox, semplificando la configurazione se si dispone di un router FritzBox. 

I ripetitori Wi-Fi di EOLO

Ripetitore Wi-Fi ADB

Se sei un cliente EOLO e se alla ricerca di una soluzione per estendere la copertura della tua rete Wi-Fi, i ripetitori di EOLO fanno al caso tuo! Richiederli è facilissimo:  

  • Se non sei ancora cliente, scegli una connessione EOLO con l’offerta internet giusta per te e, durante la procedura di acquisto, potrai aggiungere fino a 3 ripetitori Wi-Fi al tuo abbonamento. 
  • Se sei già cliente EOLO, potrai aggiungere fino a 3 ripetitori Wi-Fi tramite la funzione “Modifica il tuo servizio” dell'Area Cliente. 

Nella pagina dedicata, trovi le guide alla configurazione dei ripetitori Wi-Fi di EOLO, l’ADB epiCentro e l’AVM FRITZ!Repeater 1200. 

EOLO porta Internet veloce a casa tua, scopri le offerte 

FAQ

    Le caratteristiche di un ripetitore dipendono molto dalle tue esigenze, potresti scegliere tra i più noti: il ripetitore Wi-Fi Mesh e il ripetitore Fritz. Per spiegarlo in modo semplice, un ripetitore Wi-Fi Mesh fa parte di un sistema di rete mesh più ampio e offre una copertura uniforme e altre funzionalità avanzate, un ripetitore Wi-Fi Fritz è specificamente progettato per estendere la rete Wi-Fi di un router FritzBox esistente e offre una configurazione semplificata per gli utenti Fritz. La scelta tra i due dipenderà dalle esigenze specifiche dell'utente e dalla compatibilità con l'infrastruttura di rete esistente.

    Le caratteristiche di un ripetitore dipendono molto dalle tue esigenze. Scegli ciò che fa al caso tuo in base alla tua abitazione e allo spazio che devi coprire, se è molto ampio potresti addirittura valutare la presenza di più ripetitori Wi-Fi. Posso consigliarti, ad esempio i Ripetitori Wi-Fi di EOLO: l’ADB epiCentro e l’AVM FRITZ!Repeater 1200.

    Se devi coprire uno spazio molto ampio, potresti inoltre valutare la presenza di più ripetitori Wi-Fi. Ecco i miei consigli: 1 Ripetitore Wi-Fi è raccomandato per spazi ampi, disposti su un piano unico; 2 Ripetitori Wi-Fi sono suggeriti per spazi disposti su due piani.

    Lo dice il nome stesso: un ripetitore Wi-Fi ripete e amplifica il segnale che legge in quel punto, per questo è bene metterlo in una zona dove le prestazioni del Wi-Fi siano buone (non più basse del 50% delle performance massime), in modo che quando va a “estendere il segnale” la qualità di ciò che amplifica è alta.

Con EOLO hai una rete Internet veloce e stabile Verifica copertura
guide tech guide tech
modifica password Wi-Fi
Scopri di più
guide tech guide tech
ragazza in riva al lago che naviga con chiavetta internet ricaricabile
Scopri di più
guide tech guide tech
banda larga a casa tua
Scopri di più
guide tech guide tech
internet nella casa vacanze
Scopri di più
Serve aiuto? Serve aiuto?

Serve aiuto?

Serve aiuto?