Cos’è una rete Wi-Fi Mesh e come funziona?

calendario 27 Marzo 2024
orologioTempo di lettura: 5 minuti
black Alessandro
famiglia connesso al wi-fi mesh
Indice dei contenuti

Rete Wi-Fi Mesh: che cos’è?

I sistemi di rete Mesh sono particolari strutture di rete wireless in cui i nodi che ne fanno parte collaborano tra loro nella trasmissione dei dati e delle informazioni. Si genera una fitta maglia di nodi della rete interconnessa: da ciò deriva il nome stesso del sistema Mesh, che in italiano può essere tradotto come “rete a maglie”.  

La caratteristica principale dei sistemi WiFi Mesh è la presenza di un dispositivo master (tipicamente il router principale) che coordina tutti gli altri nodi slave (repeater) della rete.

In questa configurazione il dispositivo master riceve informazioni dai repeater relativamente il livello di segnale e posizionamento di tutti i dispositivi che sono collegati al Wi-Fi, riuscendo a determinare quale sia il nodo della rete migliore per ognuno dei dispositivi. Così facendo si garantisce a tutti i dispositivi il miglior segnale possibile nella posizione in cui si trovano.

I moderni standard tecnologici prevedono, infatti, un differente sistema per la trasmissione dei dati, volto a garantire una miglior esperienza di connessione.  

Questa architettura del sistema permette di configurare agevolmente una rete Mesh Wi-Fi all’interno di casa propria per diffondere al meglio la copertura del segnale e navigare alla massima velocità in tutti gli ambienti, senza interruzioni e cali di rete.  

Come dicevamo, i sistemi Wi-Fi Mesh prevedono la presenza di un router che, preferibilmente (ma non è un fattore determinante) disponga della tecnologia Wi-Fi 6. Questo funziona da fonte della rete che interagisce con altri satelliti collegati in Wi-Fi sulla rete domestica (repeater). I ripetitori possono diventare fonti di rete, a loro volta. In questo modo, aggiungendo nuovi ripetitori Wi-Fi Mesh, è possibile estendere la copertura del Wi-Fi in più stanza e piani della casa, a seconda delle esigenze di ciascuno.  

Rete mesh: pro e contro

I vantaggi derivanti dalla configurazione di una rete Mesh domestica sono molteplici e possono decisamente compensare i pochi aspetti negativi.  

Riassumiamo i principali benefici della rete Mesh: 

  1. Massima esperienza di connessione. Oltre alla velocità della rete, la comodità è data dalla possibilità di muovere liberamente tutti i propri dispositivi elettronici (PC, smartphone, tablet, ecc.) all’interno di casa senza interruzione del segnale e necessità di collegare alla nuova rete il dispositivo. 
  2. Massima velocità e stabilità del segnale Wi-Fi. Con la tecnologia Mesh, infatti, è possibile raggiungere, anche in Wi-Fi, la massima velocità dichiarata dal proprio operatore, a seconda della copertura.  
  3. Unica rete SSID (nome della rete). Router e repeater connessi alla rete diffondono esattamente la stessa rete, la quale avrà un unico nome e ci si potrà facilmente collegare. 
  4. Facilità di installazione degli apparati (anche per persone poco esperte di tecnologia) e massima flessibilità nel posizionamento di router e repeater all’interno di casa propria. 
  5. Possibilità di monitoraggio della trasmissione del segnale, mediante APP ormai diffusissime.  

Il processo di installazione dei ripetitori Mesh è molto semplice, anche per i meno esperti di tecnologia. Infatti, è sufficiente collegare l’alimentatore alla presa elettrica e instaurare una connessione wireless o via cavo con il router. Lo stesso ripetitore indicherà l’avvenuta connessione. 

Ovviamente i router con standard Wi-Fi 6 e i repeater dotati di tecnologia Mesh sono tendenzialmente più costosi degli apparati tradizionali. 

Tuttavia, è bene ricordare che modelli e, di conseguenza, prezzi diversi possono fare la differenza nella diffusione del segnale Wi-Fi in casa propria o nel proprio ufficio. Questo incide in maniera significativa sull’esperienza di connessione di ciascuno di noi utenti.  

È dimostrato, infatti, che la tecnologia Mesh garantisce performance di rete decisamente migliori rispetto ai sistemi tradizionali. Ciò assume ulteriore rilevanza durante l’utilizzo di piattaforme streaming, gaming online o per lo smart working

Come funziona il sistema Wi-Fi Mesh?

ragazza che usa una rete mesh

Per comprendere il funzionamento delle reti Mesh, è bene spiegare come funzione una rete Wi-Fi tradizionale. Normalmente, il segnale Wi-Fi viene irradiato dal router direttamente collegato all’infrastruttura del provider, a seconda della tecnologia di connessione utilizzata.  

In questo modo, man mano che ci si distanzia dal router diminuisce la potenza del segnale Wi-Fi e, di conseguenza, le performance di connessione derivanti, essendo esse direttamente proporzionali alla potenza del segnale Wi-Fi. 

Al contrario, la costruzione di una rete Mesh domestica consente di estendere la copertura del segnale Wi-Fi attraverso lo stesso SSID (Service Set Identifier). Questo avviene perché si collegano alla fonte ulteriori nodi di rete che sono in grado di propagare il segnale Wi-Fi in modo stabile e veloce.  

Oltre ad essere connessi al router principale, i nodi sono interconnessi tra loro. Quando uno di questi perde il segnale, gli altri sono perfettamente in grado di funzionare e sostenere la trasmissione di dati, senza che l’utilizzatore si accorga di cali o perdite di connessione. 

Rete mesh Wi-Fi e Wi-Fi extender: qual è il migliore?

I ripetitori tradizionali, anche noti come extender, infatti, ricevono il segnale dal router e generano una nuova rete sulla quale diffonderlo. In questo modo è, però, necessario ricollegare i propri dispositivi ai vari SSID ogni qual volta che ci si sposta da un ambiente raggiunto dal segnale di un ripetitore ad un altro. Oltre a questa scomodità, questo sistema presenta numerosi limiti dal punto di vista tecnico, con frequenti malfunzionamenti dovuti a interruzioni nella trasmissione del segnale e conseguenti disconnessioni.  

Le reti Mesh sono un’evoluzione tecnologica dei tradizionali sistemi di propagazione del segnale Wi-Fi e presentano numerosi vantaggi, di cui si è parlato. 

Anche gli utenti meno tecnologici possono costruire agevolmente un sistema di rete Mesh all’interno di casa. I dispositivi dotati di tecnologia Mesh sono perfettamente autonomi e in grado di stabilire una connessione senza particolari configurazioni da parte dell’utente.  

Ulteriore vantaggio delle reti Mesh rispetto agli extender tradizionali è dato dalla facilità di monitorare lo stato del collegamento tra fonte e satelliti, tra router e ripetitori. Oltre alle APP sopracitate, i repeater mesh, solitamente, comunicano la qualità del collegamento con il router attraverso i propri led. Infatti, attraverso colorazione e lampeggio delle luci, i dispositivi danno indicazioni riguardo la ricezione del segnale. Al riguardo, ogni marca e modello prevede regole più o meno differenti.  

Questo sistema consente agli utenti di posizionare adeguatamente i ripetitori all’interno di casa propria, per garantire la miglior copertura di segnale. Pratica decisamente più complessa con gli extender tradizionali.  

Sulla base di quanto detto, è chiaro come i sistemi di rete mesh sono decisamente migliori rispetto ai sistemi tradizionali e ci sentiamo di consigliarne la configurazione per poter beneficiare della miglior esperienza di connessione possibile.  

Navigando sul web e sui siti dei vari rivenditori, ci si potrebbe imbattere in varie nomenclature come “Wi-Fi repeater”, “Wi-Fi extender”, “Wi-Fi Booster” o altri. In realtà non vi è nessuna particolare differenza, l’unico elemento da verificare è che questi dispongano della tecnologia Mesh. Trovi altre informazioni su come scegliere i ripetitori in questo articolo.

Rete mesh e Wi-Fi 6

Le reti Mesh che abbiamo descritto funzionano con i più recenti standard tecnologici. Attualmente lo standard tecnologico maggiormente diffuso sul mercato è il cosiddetto Wi-Fi 6.  

Tale dicitura riassume il nome completo “Wi-Fi iEEE 802.11ax” e qualifica la trasmissione del segnale da parte delle fonti di rete (router).  

Si tratta di un’evoluzione sostanziale rispetto allo standard precedente. Il Wi-Fi 6 garantisce una maggior stabilità del segnale, anche superiore del 40%, rispetto allo standard Wi-Fi 5. 

Oltre a questo, sono numerosi i vantaggi delle tecnologie più recenti. Tra questi, il fatto che garantiscano un maggior risparmio energetico grazie all’ottimizzazione automatica del processo di trasmissione dei dati.  

Aggiungendo, i ripetitori il Wi-Fi 6 consente la creazione della rete Mesh garantendo la massima stabilità e velocità del segnale Wi-Fi in tutta la casa.  

EOLO Router Wi-Fi 6: scopri le offerte

Il router è sempre incluso gratuitamente, in tutte le offerte EOLO.  

Le offerte “EOLO più Intrattenimento” ed “EOLO più Tutto incluso” comprendono gratuitamente un router Wi-Fi 6, configurato dai nostri tecnici per garantire ai clienti la miglior esperienza di connessione possibile. Inoltre, potrai beneficiare dell’assistenza dedicata, riparazione ed eventuale sostituzione in caso di guasto del dispositivo.  

Con il router Wi-Fi 6 di EOLO potrai navigare alla massima velocità veloce sia nel caso di connessione in FWA si in FTTH

Il router consente il collegamento di tutti i tuoi dispositivi senza incorrere in cali di performance. Grazie all’access point Wi-Fi 6 integrato, il router crea una rete più efficiente indipendentemente dal numero di client connessi.  

Ti permette di navigare con la rete stabile e veloce per gaming online e streaming video perfetti. La tecnologia integrata di Beamforming concentra nella direzione dei client wireless il segnale, garantendo migliori performance e meno interferenze.  

Scopri le offerte Internet stabile e veloce di EOLO Verifica copertura
guide tech guide tech
banda larga a casa tua
Scopri di più
guide tech guide tech
internet nella casa vacanze
Scopri di più
guide tech guide tech
VPN
Scopri di più
Serve aiuto? Serve aiuto?

Serve aiuto?

Serve aiuto?