News

“Paesini”, come internet supporta una mobilità inclusiva

02 Dicembre 2022
“Paesini”, come internet supporta una mobilità inclusiva “Paesini”, come internet supporta una mobilità inclusiva

Quando si parla di sport inclusivo, nello specifico arrampicata e percorsi ciclabili, la zona tra Arco e Riva del Garda è una delle mete più interessanti in Italia, addirittura godendo di un panorama unico come il Lago di Garda. Qui la bicicletta è di casa già da molti anni, grazie al terreno pianeggiante della valle e grazie al sistema Trentino, offrendo un’infrastruttura adatta ad ospitare un turismo interessato alle esperienze outdoor.
Appena fuori si trova un paesino di nome Dro, dove si trovano Mattia e Andrea, fondatori di una società che si occupa di mobilità ciclistica con un focus sull’inclusività, Remoove, perché offre tipologie di biciclette progettate e adatte a vari tipi di disabilità.
Il lavoro di Mattia e Andrea, quello che crea vera innovazione e inclusione sociale attraverso Remoove, è nella costruzione di una community che fino a due anni fa non esisteva, supportata fortemente da internet e dalla comunicazione online, sui social media e sul web.

Remoove opera in un mercato nuovo per l’Italia. Inclusione significa sapere che c’è una bicicletta anche per una persona ipovedente, permettendole di sentire l’aria fresca sul volto mentre pedala. E che, come racconta Andrea, avrebbe rinunciato ad uscire di casa, perché non informato sulla possibilità di avere uno strumento adatto alle sue esigenze. La rinuncia ad uscire è un tema piuttosto ricorrente nel lavoro della società.

Ma il lavoro di inclusione di Mattia e Andrea passa anche attraverso servizi di:

  • Mappatura di aree e percorsi pubblici e analisi di accessibilità e fruibilità della mobilità per specifiche utenze (persone con difficoltà motorie, anziane, con disabilità e bambini)
  • Analisi e mappatura della rete e dei percorsi ciclabili per valutarne i parametri di inclusività 
  • Formazione e organizzazione eventi per sensibilizzare stakeholder, tecnici e amministratori sulle buone pratiche di mobilità ciclistica inclusiva
  • Consulenza fiscale e finanziaria per l’acquisto di mezzi e bike speciali
  • Organizzazione dei servizi di noleggio di mezzi speciali per la mobilità inclusiva di cittadini e turisti
  • Design dei processi di innovazione sociale e percorsi di co-progettazione pubblico privata
  • Mezzi e bike speciali per il trasporto e la mobilità di persone con disabilità
  • Mezzi e bike speciali per la mobilità di persone anziane o di famiglie con bimbi piccoli