Per consolidare il rapporto con il mondo del ciclismo con il quale condividiamo valori profondi, abbiamo deciso di sottoscrivere un accordo e diventare title sponsor del nuovo progetto sportivo della Fondazione Alberto Contador dal quale nascerà l’EOLO-Kometa Cycling Team.
L’accordo, che partirà nel 2021 e avrà una durata di tre anni, conferma la nostra profonda vicinanza al mondo del ciclismo con il quale condividiamo valori e obiettivi.
Quest’anno abbiamo infatti già supportato le Classiche RCS come Title Sponsor per “Strade Bianche” e come Presenting Sponsor per “Milano Torino” e “Gran Piemonte”. Saremo inoltre Title Sponsor per la “Tirreno Adriatico” che partirà il 7 settembre dal Lido di Camaiore con arrivo il 13 settembre a San Benedetto del Tronto.
La dirigenza sportiva è già al lavoro per la creazione del team di nazionalità italiana che avrà la sede italiana nel nostro campus di Busto Arsizio e guiderà la prossima stagione della Fondazione Alberto Contador nella categoria UCI ProTeam.

 

Luca Spada, il nostro presidente, commenta: “Siamo entusiasti di supportare il progetto di Ivan Basso e della Alberto Contador Foundation: in EOLO crediamo fortemente nel talento e nell’ottenimento dei risultati attraverso l’impegno, la fatica, il sacrificio e il gioco di squadra. Ma non solo, con il ciclismo condividiamo molti altri valori profondi. Questo sport è in grado di unire il Paese attraverso una rete unica in tutta Italia, che porta i campioni più titolati sia nelle grandi città sia nei piccoli comuni, quelli a cui come EOLO siamo particolarmente vicini. Come i campioni del ciclismo, noi di EOLO vogliamo far vivere anche nei comuni più piccoli eventi indimenticabili, per questo ci impegniamo ogni giorno nella nostra missione di portare internet dove gli altri non arrivano”. 

 

Ivan Basso, sport manager del Cycling Team:“Siamo molto felici per la fiducia che un’azienda dell’importanza di EOLO ha in questo progetto. Condividiamo valori come l’umiltà, lo sforzo, il sacrificio e il sacrificio di sé, valori che il suo CEO Luca Spada conosce perfettamente in prima persona. Siamo entrambi uniti dalla nostra origine nella stessa regione. Il ciclismo, a mio avviso, è un ottimo canale per la trasmissione del fatto che EOLO lavora ogni giorno per raggiungere dove gli altri non possono offrire i loro servizi Internet. Luca Spada è un grande imprenditore. Con la sua grande visione e il suo genio, l’azienda è diventata in brevissimo tempo uno dei riferimenti nel mondo delle telecomunicazioni e dell’economia italiana. Vorrei anche sottolineare l’appoggio incondizionato di Kometa, con Giacomo Pedranzini e Lorenzo Negri al timone, perché ha sostenuto la squadra in queste tre stagioni portando gran parte del peso della struttura. E siamo molto orgogliosi e grati che, quando si tratta di fare questo importante passo, anche loro lo affrontano al nostro fianco”.